CUORI DI CARCIOFI CRUDI IN VASETTO

 

CUORI DI CARCIOFI CRUDI IN VASETTO

I carciofini sott’olio rappresentano un contorno stuzzicante, io li adoro e nella piadina o sulla pizza, per me, sono davvero il massimo.

La maggior parte delle ricette prevede la bollitura degli ortaggi in acqua e aceto; in questa che ti propongo, invece, i cuori di carciofo, piccoli e teneri, vengono invasettatti crudi.

Il procedimento l’ho spiato a mia zia la quale, come già saprai, cucina “a sentimento” e la bilancia ce l’ha negli occhi! Non troverai, pertanto, indicato il peso dei carciofi: la cosa importante, infatti, è che una volta messi nel vasetto vengano ricoperti completamente con la soluzione di acqua e aceto.

Una ricetta semplice e pratica per gustare i carciofi tutto l’anno!

INGREDIENTI:

  • Carciofi;
  • Farina;
  • Succo di Limone;
  • 750 ml di Acqua;
  • 250 ml di Aceto;
  • Sale;
  • Tanto Amore.

ATTREZZI:

  • Vasetti di vetro, con coperchio, sterilizzati;
  • Pentola sufficientemente capiente.

PROCEDIMENTO:

Iniziare preparando la soluzione: mettere, in una pentola, acqua ed aceto; aggiungere un cucchiaio raso di sale e portare a bollore. Spegnere e lasciare raffreddare completamente.

Pulire i carciofi, eliminando le foglie esterne fino ad arrivare al cuore, e metterli, man mano, in una ciotola piena d’acqua nella quale sono stati aggiunti il succo di limone e un po’ di farina: questi accorgimenti impediranno ai carciofini di annerirsi. N.B.: mia zia suggerisce di usare un piatto che funga da peso e mantenga costantemente gli ortaggi sotto il livello dell’acqua.

Terminata la pulitura, sciacquarli velocemente sotto l’acqua corrente e sistemarli nei vasetti di vetro sterilizzati.

Versare la soluzione di acqua ed aceto, ormai fredda, fino a coprirli totalmente; chiudere con il coperchio e porre i vasetti in una pentola. Ricoprirli con acqua fredda e far cuocere a bagnomaria per 5 minuti da quando inizia il bollore.

Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare. Estrarre i vasetti dalla pentola, asciugarli e conservarli in dispensa.

Consumare entro 6 mesi dal giorno della preparazione.

Al momento di servire, condire i carciofini con olio, aglio e menta.

 

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

Precedente ESTRATTO DI PERE E PREZZEMOLO Successivo PESTO DI SEDANO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.