CROSTONI RUSTICI CON VERDURE E LEGUMI

CROSTONI RUSTICI CON VERDURE E LEGUMI

Ci sono dei piatti che ho scoperto, e imparato ad amare, solo dopo aver cambiato alimentazione.

Il problema sorgeva al ristorante quando, dopo aver scartato la maggior parte delle proposte, di ordinabili rimanevano: patate fritte, insalata e verdure grigliate, rigorosamente fuori stagione!

La storia si è ripetuta per un po’, fino a quando, esausta, ho pensato che un’alternativa ci dovesse essere. Un giorno, spulciando il menù, ho voluto combinare alcuni ingredienti presi da diversi piatti e, siccome l’esperimento ha avuto successo, le volte successive ho replicato la tattica.

Questo piatto è nato così, rubando il pane dai “crostini toscani”, il cavolo nero ed i fagioli dalla ribollita! E mi è piaciuto così tanto che, da allora, lo rifaccio anche in casa, variando la tipologia di fagioli a seconda della disponibilità, e giocando a creare dei taglieri di crostoni, colorati e buonissimi.

INGREDIENTI:

  • 200 gr di Cavolo nero lesso;
  • 170 gr di Cime di rapa cotte;
  • 5 fette di Pane tipo pugliese;
  • 2 cucchiai di Fagioli con l’occhio cotti;
  • 2 cucchiai di Fagioli perla bianca cotti;
  • Aglio;
  • Olio evo;
  • Sale;
  • Pepe
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

 crostoni con il cavolo nero

Mettere in ammollo i fagioli perla bianca per, almeno, 8 ore. Scolarli e cuocerli, per un’oretta, in una pentola capiente, con un gambo di sedano, mezza cipolla e una foglia di alloro.

Mentre i fagioli sono in cottura, occuparsi del cavolo nero: lavarlo bene e pulirlo togliendo la parte coriacea del gambo (sfilare le foglie facendole scorrere lungo il gambo); lessarlo in acqua bollente per una decina di minuti. Con una schiumarola prelevarlo dalla pentola e conservare l’acqua di cottura; condirlo con olio e sale e tenerlo da parte, al caldo.

A questo punto non resta che mettere a tostare le fette di pane su una piastra rovente; una volta diventate dorate e croccanti, sfregare dell’aglio su un lato della fetta ed immergerle velocemente nell’acqua di cottura del cavolo.

Sistemare le fette su un piatto di portata, condirle con il cavolo nero, i fagioli perla bianca caldi ed un giro di olio evo.

crostoni con le cime di rapa

Dopo aver messo in ammollo i fagioli con l’occhio per una notte, trasferirli in una casseruola capiente, coprirli di acqua, aggiungere uno spicchio di aglio ed una foglia di alloro e lasciar cuocere per due ore.

Mondare le cime di rapa, scegliendo le parti più tenere, e lavarle bene.

In una padella antiaderente sufficientemente larga, versare dell’olio evo e due spicchi di aglio; non appena si saranno dorati, aggiungere la verdura e coprire con il coperchio. Far cuocere a fuoco vivace per 20 minuti, girando di tanto in tanto e aggiungendo poca acqua solo se necessario. Aggiustare di sale e aggiungere un po’ di peperoncino.

Fatto ciò, bruschettare le fette di pane e condirle con le cime di rapa e i fagioli con l’occhio.

Servire i crostoni caldi.

NOTE:

  • I fagioli perla bianca sono una varietà di legume, purtroppo, poco conosciuta. Sono più piccoli rispetto ai cannellini ed hanno un sapore molto delicato. Io li consumo con regolarità, alternando alle altre varietà di legumi, mangiandoli in zuppe o componendo coloratissime Buddha Bowls. Una ricetta che ho condiviso qui sul blog e replico spesso è l’insalata di riso rosso, dove i protagonisti sono un profumatissimo riso rosso, i pomodori secchi e, appunto, i fagioli perla bianca.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Precedente BISCOTTI CON NOCCIOLE ED UVETTA Successivo BISCOTTI PROFUMATI ALL'ARANCIA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.