ZUPPA DI RUSSELLO PERLATO E FAGIOLI VERDI MUNG

ZUPPA DI RUSSELLO PERLATO E FAGIOLI VERDI MUNG

Non ho mai considerato le zuppe “un pasto da ospedale”, anzi, mi sono sempre piaciute un sacco e, semplicemente variando l’uso di un cereale, legume o verdura, preparo ogni volta un piatto dal sapore diverso.

Quella di oggi è una super zuppa: alle tipiche verdure invernali, troppo spesso, purtroppo, snobbate, ho, infatti, voluto affiancare tre ingredienti particolari.

Innanzitutto, un cereale di grani antichi, il russello perlato: una vera chicca tutta siciliana; poi dei fagioli insoliti, quelli verdi mung o azuki e, infine, il miso di riso, un fermentato di soia, considerato dai giapponesi un alimento prodigioso, un probiotico utile a garantire un perfetto stato salute!

Come saprai, credo fortemente nell’ importanza dei prodotti locali, della stagionalità e del consumo critico, ma sono anche fermamente convinta del potere terapeutico dei cibi. Pertanto, utilizzare prodotti esteri, aldilà delle mode e delle tradizioni, è un privilegio da saper cogliere.

INGREDIENTI:

  • 150 gr di Russello perlato;
  • 100 di Fagioli verdi mung;
  • 300 gr di Bieta;
  • 1 Verza piccolina;
  • 122 gr di Sedano rapa;
  • 50 gr di Carote;
  • 1 costa di Sedano;
  • 1 spicchio di Aglio;
  • 1 cucchiaino di Paprika affumicata;
  • 1 foglia di Alloro;
  • Brodo vegetale q.b.;
  • Olio;
  • Sale;
  • Miso di riso non pastorizzato (opzionale);
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

Mettere in ammollo i fagioli per 8 ore; sciacquarli e farli cuocere a fuoco basso per 50 minuti.

Lavare e mondare tutte le verdure: ridurre a pezzettini il sedano, la carota ed il sedano rapa; tagliare a striscioline la bieta e tenerla da parte.

In una casseruola capiente versare un giro di olio, lo spicchio d’aglio e unire il sedano, la carota ed il sedano rapa. Regolare la fiamma a fuoco vivace e far soffriggere per qualche minuto, unire il russello perlato e procedere come per un risotto, facendo tostare il cereale.

A questo punto, unire un po’ di brodo vegetale bollente, abbassare la fiamma e coprire con il coperchio. Di tanto in tanto controllare la cottura, rimestando la zuppa e aggiungendo il brodo, quando necessario.

Il russello perlato cuoce in 24 minuti, pertanto, gli ultimi 7 minuti, unire gli straccetti di bieta e i fagioli verdi, mescolare bene e terminare la cottura con il coperchio. Regolare di sale ed aggiungere la paprika affumicata.

Lasciar riposare la zuppa prima di servirla.

Se decidi di utilizzare il miso di riso, regolati così: calibra bene la quantità di sale da aggiungere, visto il gusto già molto sapido del miso. Versa 2 mestoli del brodo della zuppa nella fondina di ogni commensale, aggiungi un cucchiaino di miso di riso e scioglilo bene, solo dopo aggiungi le verdure, i fagioli ed il russello. Fai attenzione, inoltre, alla temperatura della zuppa che deve essere calda, ma non bollente (max 80°), per evitare la distruzione dei fermenti.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Precedente MANDORLE RICOPERTE DI CIOCCOLATO Successivo BURGER "ARRIMINATI"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.