RIGATONI AL FORNO

RIGATONI AL FORNO

Le deliziose ricette suggerite da Betti Taglietti nella “Settimana veg” di Essere Animali, comprendevano anche le “Lasagne con ragù di lenticchie”.

Non ho mai provato a cimentarmi in un ragù vegetale, benchè in rete circolino diverse varianti, ma, dopo aver testato con successo molte delle preparazioni della chef vegana, mi sono fidata, certa di realizzare un ottimo primo piatto. E così è stato!

Ho solo cambiato il formato di pasta e, di conseguenza, un piccolo passaggio nel procedimento, ma il risultato è stato ottimo: durante la cottura mi è sembrato di avere sui fornelli il classico ragù quanto a profumo e consistenza! Provaci e sono sicura che concorderai con me!

INGREDIENTI:

per il sugo:

  • 800 gr di Pelati;
  • 100 gr di Lenticchie secche;
  • 1/2 Cipolla;
  • 1 Carota;
  • 1 gambo di Sedano;
  • 2 foglie di Alloro;
  • 1/2 bicchiere di Vino rosso;
  • 300 gr di Pisellini surgelati;
  • 1 cucchiaino di paprika affumicata;
  • Olio evo.
  • 500 gr di Rigatoni.

per la besciamella:

  • 500 ml di Latte di Soia non zuccherato;
  • 40 ml di Olio evo,
  • 50 gr di Farina “0”,
  • Sale,
  • Noce moscata;
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

Mettere le lenticchie in ammollo per una notte; scolarle e cuocerle in acqua per 30 minuti o per il tempo riportato in confezione.

Preparare il ragù tritando finemente la carota, il sedano e la cipolla. Versare un po’ di olio evo in un tegame e soffriggere le verdure sminuzzate e i pisellini surgelati; aggiungere le lenticchie cotte e scolate; far cuocere a fiamma viva per 5 minuti.

A questo punto, sfumare con il vino rosso e, non appena sarà evaporato, aggiungere i pelati frullati e 150 ml di acqua. Unire l’alloro e far cuocere per 50 minuti.

Quando il sugo sarà cotto e ristretto al punto giusto, aggiustare di sale, unire la paprika e spegnere il fuoco.

Nel frattempo, preparare la besciamella scaldando, in una pentola, l’olio con la farina; far cuocere per 4 minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere il latte, poco alla volta, mescolando con una frusta per non fare grumi. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata. Portare a bollore, sempre mescolando e spegnere una volta ottenuta la densità desiderata.

Fatto ciò, non rimane che lessare la pasta; scolarla al dente e comporre il timballo.

Partire mettendo un po’ di sugo sul fondo della teglia; poi procedere con un strato di pasta, uno di sugo ed uno di besciamella; quindi ripetere gli strati fino all’esaurimento degli ingredienti.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30-40 minuti. Servire caldo.

NOTE:

  • Al posto dei rigatoni, puoi utilizzare altri formati di pasta come le candele napoletane, i pennoni o le classiche sfoglie di lasagne. In questo ultimo caso, però sarà necessario lasciare la besciamella un po’ più liquida del solito proprio per cuocere la sfoglie di pasta secca.
  • Nella ricetta proposta da Betti Taglietti, è prevista l’aggiunta di 200 ml di latte, vegetale non zuccherato, nel ragù: questo passaggio deve essere effettuato a metà cottura del sugo, lasciando poi continuare la cottura. Lo so, stai storcendo il naso pensando al latte nel sugo, ma fidati che il risultato sarà da leccarsi i baffi!
  • L’idea di aggiungere i pisellini è mia, nella ricetta originaria non sono previsti. Pertanto, li puoi anche ometterli senza pregiudicare il risultato finale.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

Precedente PONTEDERA VEGAN DAYS Successivo PACCHERI CREMOSI ALLA ZUCCA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.