PIADINE DI FARRO SENZA STRUTTO

PIADINE DI FARRO SENZA STRUTTO

Chi non ama le piadine? Buonissime e versatili sono state il mio salvacena in tante, troppe occasioni. Allora le acquistavo, credendo che prepararle in casa richiedesse abilità particolari. Poi, della necessità di dovere evitare lo strutto, ingrediente fondamentale nella loro preparazione, ho fatto virtù, sporcandomi le mani e mettendole in pasta.

Ancora ricordo la prima volta e lo stupore nel prendere atto della semplicità della preparazione e della bontà dell’impasto.

Da allora le piadine sono solo quelle fatte in casa e mi meraviglio di come non ci abbia pensato prima!

INGREDIENTI per 5 piadine:

  • 300 gr di Farina di Farro (vedi note);
  • 160 ml di Acqua;
  • 2 cucchiai di Olio evo;
  • 1 pizzico di sale;
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO con la mdp:

Nel cestello della macchina del pane inserire gli ingredienti partendo dai liquidi (acqua ed olio).

Poi aggiungere la farina ed infine il sale. Selezionare il programma “Impasto per pasta”(nel modello Kenwood BM250 corrisponde al tasto 9) che ha una durata di 14 minuti. Terminato il ciclo di impasto, prelevare la massa e lasciarla riposare per 15 minuti, coperta da un canovaccio.

A questo punto, dividere il panetto in 5 parti uguali e stenderne uno per volta su una spianatoia infarinata, con l’aiuto di un mattarello.

Scaldare una padella di ghisa liscia e, quando sarà diventata rovente, adagiarvi una piadina per volta. Far cuocere pochi minuti per lato: saranno pronte quando avranno assunto un bel colore dorato e presenteranno sulla superficie le classiche bolle.

Togliere dal fuoco e procedere alla cotttura della successiva. Farcire le piadine quando sono ancora calde.

NOTE:

  • La farina di farro può essere sostituita con quella integrale o “0”; di conseguenza anche la quantità di acqua potrebbe subire delle variazioni. Niente paura: il risultato deve essere un panetto liscio, elastico e non appiccicoso, perciò aggiungi l’acqua pian piano mentre l’impastatrice è in funzione. Qualora ne versassi troppa, puoi rimediare aggiungendo altra farina.
  • L’impasto si può facilmente realizzare anche a mano, senza l’ausilio della macchina del pane.
  • Il tempo di preparazione complessivo è di 30 minuti più quello per il riposo.
  • Varie possono essere le farciture delle piadine. Quelle che vedi in foto contengono: carciofini sott’olio, pomodori secchi, asparagi lessi conditi con olio, sale ed aceto, olive taggiasche, carote, insalata, radicchio, cremoso alle mandorle e maionese autoprodotta. Altre salsine stuzzicanti che ci stanno benissimo sono la giardiniera di zia Rosa, il patè di pomodori secchi, l’hummus di ceci e salsa tahin o quello di olive taggiasche, ed il patè di olive verdi.

  • Con questo impasto si ottengono delle piadine così elastiche da potere essere arrotolate ed ottenere delle wrap golosissime, ideali da presentare per l’aperitivo già tagliate in pezzi.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

 

 

 

Precedente SPAGHETTI QUADRATI CON PISELLI SECCHI Successivo ESTRATTO DI KAKI, CAROTE E LIMONE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.