PESTO DI CAVOLO NERO

PESTO DI CAVOLO NERO

In attesa che arrivi l’estate e, con essa, tanto profumatissimo basilico, mi consolo preparando un pesto, sicuramente diverso dall’originale, ma altrettanto buono!

Alla base della salsa c’è il cavolo nero, un ortaggio invernale che occupa un posto importante nella cucina povera toscana. Tante, infatti, sono le ricette che lo vedono protagonista, basti pensare ai classici crostoni con legumi o alle diverse zuppe, fra cui troneggia la conosciutissima ribollita!

Insieme al cavolo nero ci sono, poi, le patate, per dare cremosità alla salsa, e la frutta secca, per la nota croccante.

Pochi ingredienti e pochi minuti per ottenere un pesto delizioso con cui condire la pasta, i cereali o insaporire il minestrone che, in attesa dell’estate, ci riscalderà per tanti pasti ancora!

INGREDIENTI per 4 persone :

  • 500 gr di Cavolo nero;
  • 380 gr di Patate;
  • 70 gr di Mandorle;
  •  50 gr di Noci;
  • 23 gr di Nocciole;
  • 25 gr di Lievito alimentare;
  • 1/2 spicchio di Aglio;
  • Olio q.b.;
  • Pepe q.b.;
  • Sale q.b.;
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

Lessare le patate con tutta la buccia; passarle nello schiacciapatate e metterle da parte.

Nel frattempo, ridurre in granella la frutta secca, azionando ad intermittenza il frullatore.

A questo punto, lavare accuratamente il cavolo nero e togliere la parte coriacea del gambo, sfilando le foglie facendole scorrere lungo il gambo. Lessare il cavolo nero in acqua bollente per una decina di minuti; prelevarlo dalla pentola con una schiumarola e conservare l’acqua di cottura per lessare la pasta o i cereali.

Trasferirlo nel frullatore e aggiungere lo spicchio d’aglio, le patate schiacciate, il sale ed il pepe; frullare aggiungendo l’olio a filo e qualche cucchiaio di acqua di cottura bollente.

Versare la salsa in una ciotola abbastanza capiente, aggiungere il lievito alimentare e la granella di frutta secca; amalgamare bene e condire la pasta.

NOTE:

  • La ricetta tradizionale prevede che, nel pesto, venga utilizzato un solo tipo di frutta secca, solitamente le mandorle. Io, invece, ho sfruttato ciò che mi era rimasto in casa, ottenendo un mix davvero particolare! Con questo ti voglio spingere a personalizzare le ricette, assecondando le tue intuizioni o i tuoi gusti. Perciò, se pensi che un accostamento fra alimenti possa risultare vincente, non tentennare, ma lanciati ed osa!

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Precedente MUFFIN AL CACAO E CAFFE' Successivo FIRENZE BIO

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.