PANETTONE GASTRONOMICO

PANETTONE GASTRONOMICO

I lievitati sono la mia passione e, fra tutti, il panettone gastronomico è il mio preferito!

Sarà, forse, perchè preferisco il salato al dolce o perchè posso farcirlo ogni volta in modo diverso e così, soprattutto nei giorni di festa, è una presenza immancabile sulla mia tavola.

Visti il prezzo e gli ingredienti di quelli industriali, perchè non cimentarsi nella preparazione casalinga?

Il procedimento è davvero semplice e di sicura riuscita, perfetto per tutti gli impavidi che vorranno mettersi in gioco!

INGREDIENTI:

  • 500 gr di Farina “00”;
  • 270 gr di Latte di soia non zuccherato;
  • 50 gr di Zucchero di canna integrale;
  • 60 ml di Olio di semi;
  • 5 gr di Lievito di birra fresco;
  • 10 gr di Sale;
  • 1 Pizzico di curcuma;
  • Mix di semi;
  • Tanto amore.

PROCEDIMENTO CON LA MACCHINA DEL PANE:

Sciogliere il lievito nel latte tiepido. Aggiungere lo zucchero, continuando a mescolare

Nel cestello della macchina del pane versare prima tutti gli ingredienti liquidi e poi i solidi.

Partiamo con il latte e l’olio, poi la farina e, in ultimo, il sale.

Selezionare il programma “Impasto” (nel modello Kenwood BM250 corrisponde al tasto 8) della durata di un’ora e trenta minuti.

Trascorso il tempo indicato, prelevare la massa e lasciare lievitare per almeno 3 ore e 30 minuti al riparo da correnti, in una ciotola molto capiente e coperta da pellicola trasparente. Riprendere l’impasto e, su un piano infarinato, stenderlo delicatamente, portare al centro gli angoli e procedere alla pirlatura. Fatto ciò, porre l’impasto in uno stampo di carta per panettone da 750 gr e fare lievitare per altre 2 ore e 30 minuti almeno.

Preriscaldare il forno a 190°.

Riprendere l’impasto che, nel frattempo, sarà lievitato tanto da superare un po’ il bordo dello stampo, spennellarne la superficie con poco latte di soia tiepido in cui è stato sciolto un pizzico di curcuma e cospargere con semi di zucca, fiocchi di segale, semi di girasole, fiocchi di farro e semi di lino.

Infornare a 190° per 15 minuti; dopodichè ricoprire con carta stagnola, abbassare la temperatura a 150° e continuare per altri 42 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare completamente.

A questo punto, togliere delicatamente la carta che riveste il panettone, tagliare la calotta e 10 fette dello stesso spessore.

NB: le fette dovranno essere in numero pari perchè andranno farcite a due a due a mo’ di sandwich.

NOTE:

  • Le ore di lievitazione sono tante, perciò ti consiglio di organizzarti bene e di iniziare la preparazione il giorno precedente alla farcitura così da impiegare poco lievito, far lievitare lentamente e consentire al panettone di raffreddare perbene;
  • Il panettone ottenuto ha un peso di 875 gr;
  • Per la farcitura puoi dare libero sfogo alla tua fantasia; io ho utilizzato patè di pomodori secchi, maionaise senza uova, patè di olive verdi, hummus di ceci ed hummus di barbabietole, capperi e carciofini. Le combinazioni sono davvero tante, la formula vincente è giocare su varie sfumature cromatiche per rendere visivamente perfetto il panettone;
  • La ricetta è di “Verdemangiare”.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

 

Precedente ESTRATTO DI MELAGRANA Successivo PATE' DI POMODORI SECCHI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.