PANETTONCINI AI PISTACCHI, UVETTA E CIOCCOLATO

PANETTONCINI AI PISTACCHI, UVETTA E CIOCCOLATO

Formato finger food, per non distrarsi durante la partita di burraco o la tombolata.

Vari gusti, per non scontentare nessuno.

Piccole tentazioni, per non sentirsi troppo in colpa.

INGREDIENTI:

  • 250 gr di Farina tipo Manitoba;
  • 150 gr Farina integrale;
  • 100 gr di Zucchero di canna integrale;
  • 4 gr di Lievito di birra fresco;
  • 50 gr di Olio di cocco;
  • 200 ml di Latte di soia;
  • 1 pizzico di sale;
  • 8 ml di Liquore tipo Marsala;
  • Succo di mezza arancia;
  • 28 gr di Pistacchi;
  • 28 gr di Gocce di cioccolato fondente;
  • 18 gr di Noci;
  • 15 gr di Uvetta;
  • 8 stampi di carta da panettoncino da 100 gr l’uno;
  • 20 gr di mandorle per la decorazione;
  • 100 gr di Cioccolato fondente per la decorazione;
  • Tanto amore.

PROCEDIMENTO con la macchina del pane:

Lasciare ammorbidire l’uvetta nel liquore e nel succo d’arancia per 20 minuti, poi strizzarla e metterla da parte.

Far sciogliere il lievito nel latte tiepido. Far ammorbidire l’olio di cocco mettendolo vicino, ma non a contatto con una fonte di calore.

Inserire nel cestello della macchina del pane prima gli ingredienti liquidi e quindi il latte con il lievito, il succo d’arancia e il liquore. A seguire aggiungere l’olio di cocco, lo zucchero, le farine, il sale. Selezionare il programma “Impasto” (nel modello Kenwood BM250 corrisponde al tasto 8) della durata di un’ora e trenta minuti. Trascorso il tempo indicato, prelevare la massa e dividerla in 8 panetti da 100 gr l’uno. A questo punto, prendere il singolo panetto, con delicatezza allargarlo sulla spianatoia infarinata, e procedere ad inserire la frutta secca. Io ne ho ottenuti tre con cioccolato e noci, tre con i pistacchi e due con l’uvetta. Lasciare lievitare dalle 8 alle 11 ore, al riparo da correnti.

Preriscaldare il forno a 180°.

Nella parte bassa del forno, mettere un pentolino con dell’acqua calda: questa accortezza eviterà che i dolci si secchino troppo in cottura. Infornare il panettoncini per 10 minuti, poi coprire la superficie con della carta stagnola e proseguire la cottura per altri 20 minuti circa a 150°. Prima di sfornare, verificare con uno stecchino, che l’interno dei panettoncini sia cotto. Lasciar raffreddare.

A questo punto, procedere con le decorazioni.

Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente.

  • Fare una colata, con due-tre cucchiai, sui dolci con i pistacchi e, prima che il cioccolato si indurisca, cospargere con una granella di pistacci.
  • Nel cioccolato fuso rimasto, aggiungere le mandorle tagliate grossolanamente, amalgamare e versare sui panettoni con cioccolato e noci.

Ora sono rimasti quelli con l’uvetta. Questa volta ho voluto spolverarci un po’ di zucchero a velo, ma, volendo, si possono lasciare al naturale.

Aspettare che il cioccolato si solidifichi e servire.

NOTE:

  • Come avrai notato, fra gli ingredienti non c’è il burro, ma una quantità modesta di olio di cocco. Il risultato finale, quanto a morbidezza, non può competere con i cugini delle grandi marche, ma il sapore e il fatto di averli realizzati con le proprie mani sono il valore aggiunto di questo dolce!
  • La ricetta è di Paola Galloni; io ho ritenuto giusto ridurre drasticamente la quantità di lievito (da 15 gr l’ho abbassata a 4 gr) e, di conseguenza, aumentare la durata della lievitazione;
  •  I panettoncini vanno conservati in un sacchetto di plastica, ben chiuso per evitare che si secchino;
  • Se preferisci preparare un unico panettone, segui il procedimento che ho fatto qui, utilizzando, però, uno stampo di carta da 750 gr.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.