PACCHERI CREMOSI ALLA ZUCCA

 

PACCHERI CREMOSI ALLA ZUCCA

Cercavo un’alternativa pratica ai cannelloni che, di solito, rappresentano “il piatto delle feste” e così ho pensato di farcire i paccheri di Gragnano. La preparazione si è rivelata, infatti, molto più agevole e, con poco sforzo, sono riuscita a realizzare il classico primo da portare in tavola la domenica o nelle grandi occasioni.

Gratinati in superficie e scioglievoli all’interno, i paccheri di besciamella e zucca hanno dato il via al lungo mese di pranzi e cene del periodo natalizio.

Se, fra i tuoi commensali, ci sarà qualcuno che segue un’alimentazione vegetale, non farti assalire dal panico su cosa preparare: nella categoria “Piatti delle feste” ho raccolto diverse idee, tutte goduriose, da realizzare in questi giorni di festa. Dagli spatzle di spinaci al timballo di tagliatelle con funghi e pisellini le alternative sono davvero tante e conquisteranno anche i più scettici!

INGREDIENTI per 4 persone:

  • 200 gr di Paccheri di Gragnano I.G.P.;
  • 650 gr di Zucca lessa;
  • 100 gr di formaggio Violife;
  • 1 Cipolla;
  • 2 cucchiai di Lievito Alimentare;
  • Timo;

per la Besciamella:

  • 500 ml di Latte di Soia non zuccherato;
  • 40 ml di Olio evo;
  • 50 gr di Farina “0”;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Noce moscata;
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

Schiacciare la zucca, precedentemente cotta a vapore, con una forchetta e farla soffriggere in una casseruola con la cipolla tritata finemente ed un giro di olio evo. Aggiungere 2-3 bicchieri di acqua e mescolare di tanto in tanto. Quando la cipolla sarà cotta, spegnere il fuoco e insaporire con il sale e le foglioline di timo. Trasferire la zucca in un colino abbastanza capiente; raccogliere il brodino di cottura in una ciotola e tenerlo da parte.

Nel frattempo, preparare la besciamella scaldando, in una pentola, l’olio con la farina; far cuocere per 4 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere il latte, poco alla volta, mescolando con una frusta per evitare i grumi. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata. Portare a bollore, sempre mescolando, e spegnere una volta ottenuta la densità desiderata.

Preparare la farcitura amalgamando la zucca con poco meno della metà della besciamella; aggiungere un cucchiaio di lievito alimentare e il formaggio vegetale tritato finemente.

Lessare i paccheri a mezza cottura.

A questo punto comporre il timballo. Iniziare distribuendo uno strato di besciamella sul fondo di una teglia quadrata di 19*19 cm; farcire i paccheri con il composto di zucca e sistemarli, verticalmente, uno accanto all’altro.

Terminare con uno strato di besciamella (se troppo sostenuta, farla riscaldare per pochi minuti sul fuoco ed allungarla con un filo di latte di soia senza zucchero) e spolverizzare con del lievito alimentare.

Lungo i bordi della pirofila versare qualche cucchiaio del brodino di cottura della zucca.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti, coperti con un foglio di carta stagnola.

Accendere il grill e far gratinare per 5-10 minuti, fino alla formazione di una deliziosa crosticina.

Servire caldi.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

 

Precedente RIGATONI AL FORNO Successivo POLPETTONE FILANTE CON SPINACI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.