FOCACCIA DOLCE CON FARINA DI TIMILIA

FOCACCIA DOLCE CON FARINA DI TIMILIA

Se come me hai una vera passione per i lievitati e, il solo pensiero di mangiarli a colazione, ti fa partire con il piede giusto, allora questo dolce devi assolutamente provarlo!

La sofficità, tipica della focaccia, e la superficie di zucchero caramellato sono proprio una gioia per il palato.

Questa volta mi sono concessa una variante: rispetto alla solita farina “0”, ho voluto utilizzare quella di grano timilia. Come ricorderai, al Sana 2018 ho fatto incetta di farine di grani antichi e, pian piano, le sto testando. Inutile dire che si tratta di prodotti ben più pregiati rispetto alle solite farine e la differenza si percepisce a livello olfattivo, all’ apertura della confezione, visivo e, naturalmente, al primo boccone.

Ti invito a cercarle, preferendo i piccoli mulini locali, e ad utilizzarle non solo per le ricette della tradizione: vedrai che risultati!

INGREDIENTI:

per la base lievitata:

  • 500 gr di Farina di grano timilia;
  • 45 gr di Zucchero integrale di canna;
  • 100 ml di Latte di soia non zuccherato;
  • 200 ml di Acqua;
  • 4 gr di Lievito di birra fresco;
  • un pizzico di Sale;

per l’emulsione:

  • 50 ml di Olio di semi;
  • 50 ml di Acqua;
  • 75 gr di Zucchero integrale di canna;
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO con la macchina del pane:

Sciogliere il lievito nel latte tiepido; aggiungere lo zucchero e mescolare.

Nel cestello della macchina del pane versare il latte con il levito e lo zucchero; unire l’acqua tiepida, la farina, ed, infine, il sale. Selezionare il programma “Impasto per pasta” (nel modello Kenwood BM250 corrisponde al tasto 9) della durata di 14 minuti.

A questo punto, prelevare la massa e adagiarla in una ciotola unta di olio; coprire con la pellicola trasparente e lasciar lievitare in frigorifero per una notte. La mattina seguente, estrarre dal frigorifero far continuare la lievitazione a temperatura ambiente per altre 4 ore.

A questo punto, stendere l’impasto in una teglia rettangolare di 24*32 cm, coperta di carta forno e spennellata con un giro di olio. Premere con le dita per formare quei bellissimi buchi che caratterizzano la focaccia e che si riempiranno di zucchero.

Preparare l’emulsione con acqua ed olio e versarla sulla pasta lievitata. Spolverare con lo zucchero di canna e infornare a 200° per 15 minuti.

Se necessario, aziona il grill per caramellare lo zucchero in superficie.

Tagliare a quadrotti e servire tiepida.

NOTE:

  • Puoi sostituire la farina di timilia con quella integrale o quella “0”.
  • Se non hai tempo o voglia di fare una lievitazione così lunga, crea l’impasto con lo stesso quantitativo di farina e 12 gr di lievito di birra fresco. Impasta per 10 minuti e lascia lievitare per un’ora e mezza, poi procedi come descritto in ricetta.
  • Se sei interessato ad una ricetta salata realizzata con farina di grani antichi, ti suggerisco la Tiella di Geata con farina russello. Puoi personalizzarla variando la farcitura di cipolle con verdure di stagione, tipo cime di rapa, zucca o radicchio.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

Precedente ROSTICCERIA PALERMITANA Successivo SOFFICIOTTI DI PASTA DI PIZZA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.