FOCACCIA DI SEMOLA

FOCACCIA DI SEMOLA

Come faccio a descriverti questa meraviglia?

La consistenza, il sapore, i profumi… credimi, io ci ho provato, ma è davvero impossibile. Anche perchè questo è un piatto che si porta dietro un carico emotivo non da poco.

La focaccia, in Puglia, ti accompagna in tutte le fasi della vita: inizia da bambino perchè è morbidissima e facile da masticare; da grandicello è uno dei primi impasti in cui ti cimenti e poi nelle ricreazioni, nelle gite fuori porta e per merenda, in riva al mare, c’è sempre un pezzo di focaccia a salvarti!

Alta, morbida, sufficientemente unta e con una lunga lievitazione: è così la focaccia che mi piace e che ti propongo in questa ricetta.

La puoi impastare3 a mano, oppure servirti di un’impastatrice o della macchina del pane.

A prescindere da questo, le ore di lievitazione rimarranno sempre tante. Puoi decidere di accorciarle, aumentando la quantità di lievito, ma, per me, un’ottima organizzazione e la “santa pazienza” si confermano sempre le scelte migliori.

Ti aspetto in Puglia per le vacanze estive, nel frattempo prepara il palato: fra dolce e salato avrai solo l’imbarazzo della scelta!

INGREDIENTI:

  • 500 gr di Semola rimacinata di grano duro;
  • 300 ml di Acqua;
  • 60 ml di Olio evo;
  • 10 gr di Sale;
  • 3 gr di Lievito di birra fresco;
  • 1 cucchiaino di Zucchero;
  • 600 gr di Pelati;
  • Olive verdi;
  • Origano;
  • Tanto amore.

PROCEDIMENTO:

Sulla spianatoia, formare la classica fontana con la semola, al centro versarvi l’acqua tiepida in cui è stato sciolto il lievito ed iniziare ad impastare. Aggiungere l’olio, lo zucchero e, in ultimo, il sale.

Impastare fino ad ottenere un panetto lisco ed omogeneo. Lasciare lievitare, al riparo da correnti, per otto ore circa.

Nel frattempo, spezzettare i pelati e condirli con un giro di olio, sale ed origano.

Ungere con dell’olio due teglie rotonde, una da 20 cm e l’altra da 30 cm ( oppure una teglia di 32*36 cm), stendere l’impasto formando le classiche fossette con i polpastrelli, condirlo con i pelati e le olive. Lasciar lievitare per un’altra oretta.

 

Infornare in forno caldo a 200° per 20 minuti. Per i primi 10 minuti porre la teglia nella parte più bassa del forno per ottenere la caratteristica crosticina; spostarla poi a metà forno per continuare la cottura.

Servire calda.

NOTE:

  • Se vuoi un piccolo assaggio delle prelibatezze che si preparano nella mia regione, nella sezione “Categorie” qui a destra cerca:” Cucina pugliese“, scoprirai tante ricette della tradizione, una più buona dell’altra!

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Precedente BISCOTTI DI NATALE Successivo ESTRATTO DI KIWI, ZENZERO E LIMONE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.