CROSTATA SALATA DI ZUCCA E VERZA

CROSTATA SALATA DI ZUCCA E VERZA

La preparazione di oggi è una crostata salata, apparentemente semplice e senza fronzoli, ma estremamente buona!

Ho scelto due verdure di stagione, la zucca e la verza, economiche e quasi senza carattere, ma unite al porro ed inglobate in un guscio di brisee friabile, hanno dato il meglio di sè.

Certo, anche la farina ha giocato un ruolo fondamentale. Ho adoperato, infatti, uno dei grani più antichi della Sicilia, il russello, biologico e macinato a pietra. Questo tipo di molitura, consente di conservare integralmente il germe di grano, ricco di nutrienti ed antiossidanti. La coltivazione biologica, inoltre, esclude l’impiego di fertilizzanti e pesticidi.

Il tocco finale è stata una manciata di semi di papavero: che bello sentirli sotto i denti!

E adesso mettiamoci a cucinare!

INGREDIENTI:

per la pasta brisee:

  • 300 gr di Farina Russello;
  • 135 ml di Acqua tiepida;
  • 3 cucchiai di Olio di semi;
  • 1 bustina di Lievito Pizzaiolo;
  • 1 pizzico di Sale.

per il ripieno:

  • 300 gr di Zucca;
  • 290 gr di Patate;
  • 210 gr di Verza;
  • 40 gr di Porro;
  • Olio evo;
  • Brodo vegetale (carota, sedano, prezzemolo);
  • Semi di papavero.
  • Tanto Amore.

PROCEDIMENTO:

Iniziamo preparando un buon brodo vegetale. Lavare accuratamente la carota, una costa di sedano ed un bel ciuffo di prezzemolo. Pelare la carota e ridurla in tocchetti; versare un litro di acqua in una pentola, aggiungere le verdure ed il prezzemolo e portare a bollore. A questo punto, abbassare la fiamma e far cuocere per un’oretta.

Una volta cotto il brodo vegetale, occuparsi del ripieno della crostata.

In una padella versare un filo di olio e far soffriggere la zucca pelata e tagliata a pezzi; aggiungere qualche mestolo di brodo e far cuocere per 30 minuti.

Intanto, pulire il porro ed affattarlo sottile sottile. Trasferirlo in una padella antiaderente, aggiungere un filo di olio e farlo stufare per pochi minuti.

A questo punto aggiungere le patate pelate e tagliate a fette sottili; far insaporire bene, mescolando spesso.

Quando saranno trascorsi 5 minuti, unire la verza ridotta a julienne. Amalgamare, scuotendo la padella per evitare che le verdure si attacchino al fondo.

Far cuocere, a fuoco moderato, per 20-30 minuti, aggiungendo qualche mestolo di brodo bollente solo quando necessario.

Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare completamente.

Trascorso il tempo indicato, unire la zucca al composto di verza e patate; aggiustare di sale, amalgamare bene e tenere da parte.

Preparare la brisee inserendo nel cestello dell’impastatrice, la farina di grano russello, il lievito setacciato e l’olio ed avviare a velocità minima. A filo aggiungere l’acqua tiepida e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto elastico.

Ungere con della margarina lo stampo desiderato (io ne ho usato uno rettangolare, antiaderente, con fondo removibile da 36*12 cm) e rivestirlo con la pasta brisee; eliminare l’eccesso di impasto e bucherellare accuratamente tutto il fondo con i rebbi di una forchetta o con l’apposito attrezzo.

Farcire con l’intingolo di verdure e decorare con altra brisee: puoi fare il classico reticolato delle crostate o scegliere forme diverse, lasciandoti guidare dalla fantasia.

Decorare con i semi di papavero e infornare, in forno già caldo, a 180° per 30 minuti.

Lasciar intiepidire e servire.

NOTE:

  • La farina di russello è del Molino Latina, una bella impresa siciliana che ho conosciuto in occasione del Sana 2018. Se cerchi nella categoria “Grani Antichi”, qui alla tua destra, troverai tante altre ricette realizzate impiegando queste farine prodigiose.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

 

 

 

Precedente PICI SALTATI ALLA PIASTRA Successivo BISCOTTI CON NOCCIOLE ED UVETTA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.