FARINATA AGLI SPINACI

FARINATA AGLI SPINACI

FARINATA AGLI SPINACI Come realizzare le frittatine senza l’impiego delle uova? Basta creare una pastella con la farina di ceci e l’acqua, lasciarla riposare tutta la notte e “puf!” avviene la magia! La ricetta fa parte delle proposte di Essere Animali per la “Settimana Veg“: ho seguito tutto alla lettera,... Continua »
PANE DI GRANI ANTICHI E SEMI MISTI

PANE DI GRANI ANTICHI E SEMI MISTI

PANE DI GRANI ANTICHI E SEMI MISTI Sono cresciuta con mia nonna che preparava il pane in casa, una volta la settimana, per tutta la famiglia. Usava il lievito madre e la farina macinata per l’occasione: quel profumo e quella consistenza non li ho ritrovati in nessuna altra fetta assaggiata negli... Continua »
CUORI DI CARCIOFI CRUDI IN VASETTO

CUORI DI CARCIOFI CRUDI IN VASETTO

  CUORI DI CARCIOFI CRUDI IN VASETTO I carciofini sott’olio rappresentano un contorno stuzzicante, io li adoro e nella piadina o sulla pizza, per me, sono davvero il massimo. La maggior parte delle ricette prevede la bollitura degli ortaggi in acqua e aceto; in questa che ti propongo, invece, i... Continua »
COLOMBA CON FICHI SECCHI E MANDORLE

COLOMBA CON FICHI SECCHI E MANDORLE

COLOMBA CON FICHI SECCHI E MANDORLE Questa colomba è un viaggio a spasso per l’Italia, per scoprire e riprodurre sapori e profumi. Il ritrovo è fissato in Puglia, è da lì che si parte. Abbiamo recuperato un carico prezioso: fichi secchi e mandorle, che legati insieme altro non sono che... Continua »
CASATIELLO VEGANO

CASATIELLO VEGANO

CASATIELLO VEGANO Durante gli anni universitari ho scoperto che, in alcune regioni italiane, la domenica di Pasqua inizia con una ricca colazione salata. Morbide brioche e torte con erbette, sono le preparazioni ideali! Quest’anno bisognerà far posto anche al casatiello, ma solo se debitamente rivisitato! Si tratta di una ciambella... Continua »
SARTU’ DI TIMILIA

SARTU’ DI TIMILIA

SARTU’ DI TIMILIA La tradizione ci ha abituati al “sartù di riso”, ma, nella mia cucina, la tradizione è un buon punto di partenza, per riscrivere e rivedere. E così ho sfornato un timballo godurioso e filante, liberamente ispirato a quello campano. Niente riso, degnamente sostituito da un cereale di... Continua »