BISCOTTINI CON PERE, ZENZERO E CIOCCOLATO

BISCOTTINI CON PERE, ZENZERO E CIOCCOLATO

Sul numero di settembre 2018 dell’ “Informatore” di Unicoopfirenze ho trovato questa interessante ricetta: si tratta di deliziosi biscottini vegan con pere, cioccolato e zenzero.

Di facile esecuzione e sicura riuscita, i dolcetti costituiscono una merenda sana e sfiziosa, ma sono ideali anche come fine cena, magari serviti con un vino dolce.

Sicuramente lo zenzero caratterizza ne il sapore: sebbene in cottura si perda la sua nota piccantina e pungente, resteranno inalterati il suo profumo caratteristico e il gusto fresco.

Una buona ricetta da copiare nel quaderno alla sezione “dolci”!

INGREDIENTI per 6 persone:

  • 1 Pera matura;
  • 150 gr di Farina “0”;
  • 50 gr di Farina di riso;
  • 50 gr di Amido di mais;
  • 25 gr di Zenzero fresco;
  • 80 gr di Zucchero integrale di canna;
  • 125 gr di Yogurt di soia al naturale;
  • 6 cucchiai di Olio di semi di girasole spremuto a freddo;
  • 1 bustina di Lievito biologico per dolci;
  • 70 gr di gocce di Cioccolato fondente;
  • 1 pizzico di sale;
  • Zucchero a velo;
  • Tanto amore.

PROCEDIMENTO:

Lavare la pera; sbucciarla e tagliarla a pezzettini.

In un’ampia ciotola versare lo yogurt di soia, lo zucchero integrale, un pizzico di sale, l’olio e lo zenzero pelato e grattugiato (vedi NOTE). Quindi, montare il composto con uno sbattitore elettrico per 5 minuti fino ad ottenere una crema spumosa.

A questo punto, unire le due farine, il lievito e l’amido setacciati; mescolare delicatamente, con una forchetta e con movimenti dall’alto verso il basso.

Aggiungere all’impasto i pezzettini di pera e le gocce di cioccolato e amalgamare.

Su una leccarda, coperta da carta forno, formare i biscottini adagiando un cucchiaio di composto per volta, ben distanziati l’uno dall’altro.

Infornare a 180° per, indicativamente, 15 minuti.

Lasciar raffreddare completamente e, infine, spolverizzare con zucchero a velo.

NOTE:

  • Lo zenzero è una radice dura e fibrosa e può risultare ostico riuscire a grattugiarla bene, poichè la polpa tende ad incastrarsi fra i fori. Io ho ovviato al problema ricoprendo la grattugia con un foglio di carta forno: una volta terminata l’operazione, infatti, non rimarrà che sollevarlo e prelevare la polpa di zenzero con un cucchiaino. Questo accorgimento ti consentirà di evitare sprechi ed ottimizzare i tempi.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.