ARANCIN* AL PESTO DI PISTACCHIO DI BRONTE

ARANCIN* AL PESTO DI PISTACCHIO DI BRONTE

Avevo fra le mani un barattolo di pesto di pistacchio di Bronte, così buono che lo avrei mangiato a cucchiaiate.

Ho pensato a come valorizzarlo in maniera orginale, così, complice la voglia di ricevere una coccola extra, son venut* fuori quest* arancin*.

La panatura croccante ed il ripieno delicato e scioglievole mi hanno regalato, almeno a tavola, quel momento di beatitudine di cui avevo proprio bisogno!

INGREDIENTI per 11-12 arancin*:

per gli/le arancin*:

  • 500 gr di Riso roma,
  • 3 foglie di Alloro;
  • 50 ml Olio evo;
  • 1 Bustina di zafferano;
  • 1,250 ml di acqua;

per la besciamella:

  • 500 ml di Latte di Soia non zuccherato;
  • 40 ml di Olio evo leggero,
  • 60 g di Farina “0”,
  • Sale,
  • Noce moscata;

per la farcitura:

  • 90 g di formaggio Violife;
  • 5 cucchiai di Pesto di Pistacchio di Bronte;

per la pastella:

  • 200 g di Farina;
  • 350 ml di Acqua fredda;
  • Pangrattato q.b.;
  • Olio per friggere;
  • Tanto amore.

strumenti:

  • Arancinotto.

PROCEDIMENTO:

PROCEDIMENTO PER IL RISO (da preparare il giorno prima) :

In una pentola capace mettere il riso, abbondantemente risciacquato sotto l’acqua, unire l’olio, l’alloro, l’acqua a temperatura ambiente e lo zafferano. Avviare la cottura, avendo l’accortezza di girare bene e spesso; occorreranno 16-20 minuti affichè il riso assorba tutta l’acqua; quindi trasferirlo in una teglia ed allargarlo per favorirne il raffreddamento.

PROCEDIMENTO PER LA BESCIAMELLA 

Preparare la besciamella scaldando, in una pentola, l’olio con la farina; far cuocere per 4 minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungere il latte, poco alla volta, mescolando con una frusta per non fare grumi. Aggiustare di sale, pepe e noce moscata. Portare a bollore, sempre mescolando e spegnere una volta ottenuta una salsa densa.

Trasferire la besciamella in una ciotola; coprire con la pellicola a contatto e lasciar raffreddare completamente.

FORMARE GLI/LE ARANCIN*:

Per prima cosa, stemperare la besciamella con il pesto di pistacchio.

A questo punto, non resta che sistemare sul piano di lavoro tutti gli ingredienti e quindi il riso perfettamente raffreddato, la salsa di besciamella e pesto ed il Violife tagliato a cubetti.

Fatto ciò, formare gli/le arancin* con il pratico “arancinotto”, un attrezzo utilissimo che consente di realizzarne di perfetti/e in pochissimi e semplici passaggi. Ho immortalato la successione in un REEL che puoi trovare sul mio profilo Instagram @laemmeti.

Se non hai l’arancinotto, puoi comunque procedere inumidendoti leggermente il palmo della mano, mettendoci sopra un po’ di riso, ponendo al centro un po’ di salsa e qualche cubetto di Violife e  richiudendo delicatamente dando la caratteristica forma rotonda o a punta.

 

Passare gli/le arancin* appena formati nella pastella ottenuta mescolando farina ed acqua, poi ripassarle nel pangrattato e, infine, friggerli/e in abbondante olio di semi.

Scolarli/e su della carta assorbente  e servire.

Spero che questa ricetta ti sia piaciuta tanto da spingerti a replicarla. Qualora lo facessi, ricorda di taggarmi su Instagram con #lapulcenellorecchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.